• Psicologo e psicoterapeuta per disturbi alimentari a Vercelli

  • I disturbi alimentari sono caratterizzati da alterazioni evidenti del comportamento legato all’assunzione del cibo. Tra i disturbi dell'alimentazione più conosciuti, molti dei quali incorrono in fase adolescenziale, oltre alla bulimia e all'anoressia vi sono il binge – eating, cioè il disturbo da alimentazione incontrollata e l'obesità. È importante non sottovalutare questi disturbi e le ripercussioni sulla salute, affidandosi alle cure di uno psicologo e psicoterapeuta per disturbi alimentari a Vercelli.


  • L’Anoressia e la Bulimia Nervosa

    L’Anoressia e la Bulimia Nervosa




    Le due categorie più note sono l’Anoressia Nervosa e la Bulimia Nervosa, accomunate da un’alterata percezione del peso corporeo e dell’immagine corporea.

    La prima nella direzione di un rifiuto ostinato del cibo, l’altra si sposta verso un’assunzione di cibo smodata (le cosiddette abbuffate) controbilanciata da condotte compensatorie (vomito, uso di lassativi e diuretici, attività fisica eccessiva).

  • Il Disturbo da Alimentazione Incontrollata

    Il Disturbo da Alimentazione Incontrollata




    Vi sono però altri disturbi che interessano questa sfera: per esempio il Disturbo da Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder), in cui ci si abbuffa mangiando rapidamente, da soli, anche senza fame, fino a sentirsi pieni, salvo poi essere invasi da un profondo senso di vergogna per la quantità di cibo assunta fino a provare disgusto verso se stessi e senso di colpa successivamente alle abbuffate.

    A differenza della Bulimia Nervosa nel Disturbo da Alimentazione Incontrollata non c’è vomito autoindotto, abuso di lassativi o diuretici, o di altri tentativi di eliminazione del cibo assunto.

  • L’Obesità

    L’Obesità




    L’Obesità è un altro grande capitolo che occupa questa sezione e molti fattori contribuiscono a creare questa condizione. Soprattutto per quanto riguarda l’obesità, è importante sostenere l’apprendimento di uno stile di vita sano che, in genere, comporta un cambiamento nel regime alimentare e nelle abitudini.


    Questa parte è spesso molto difficile da sostenere nel percorso terapeutico della persona obesa e, per questo motivo, il sostegno psicologico individuale o di gruppo si rivela un alleato prezioso. E per questo stesso motivo sono situazioni che necessitano di essere affrontate con un intervento multidisciplinare (psicologo, psicoterapeuta, medico, nutrizionista, percorso di sostegno e terapia familiare, ecc.) data la complessità dei disturbi del comportamento alimentare e le gravi ripercussioni sulla salute fisica della persona.